nebbiaenuvole
guide animazione 2D Photoshop, ImageReady, Swish Max
 
inspessire le linee
___________________
 

 

Inspessire (e rendere omogenei) dei profili.

Dunque, succede che un amico mi abbia chiesto se fosse (lui ha detto solo: è?) possibile inspessire delle linee di un disegno.
Come gli ho detto si, a parte che un si secco non gli bastava, mi ha chiesto come fare. E sul come fare potremmo andarci per un mesetto a zonzo esplorando tutte le possibilità. Ma dato che oltre che didascalico e logorroico, tendo ad essere pragmatico, ve la conto alla breve.


 
 


 
 
  fase 0

Problema.
Ho fatto un disegno costituito da linee bianche su fondo nero (vale anche per il contrario e per fondi di altro colore, naturalmente, uso il bianco e nero per semplificare e per godere del massimo contrasto cromatico possibile. In caso di contrasto poco percettibile fatevi un salto nella sezione pioggia, che c'è un esempio terra-terra per arrivare ad un contrasto decoroso).

Con questa dimensione il disegno è "leggibile", solo che, dovendo poi ridurre l'immagine, le linee diventano poco percettibili.

Il problema è quello di farle più spesse, in modo che in riduzione siano tutte belle visibili.
Questa qui sotto è l'immagine di partenza (400 x 300), un unico livello.

Photoshop
   

 
 
 
fase 1
Se provo a ridurre l'immagine, diciamo a 170 x quel che viene, le linee sono strasottili e smangiucchiate.  
   

 
 
    Piccola parentesi, che qui non serve, ma qualche volta potrà capitarvi.
Se il vostro disegno è su livelli diversi, magari uno per ogni bordo o linea (in questo caso 7 livelli con le linee bianche su trasparente ed un livello di fondo, nero)

E se in tal caso nel ridurre l'immagine vi succede che qualche parte (lineaa) del disegno sia più spessa di altre, come nell'esempio qui sotto, dove la la linea verticale più centrale sembra spessa il doppio di quella più a sinistra c'è un motivo ed una soluzione.

Dipende da quanti pixel trova al momento della riduzione.
La prima ne trova uno, la seconda è a cavallo fra due e l'antialiasing, che raccorda i pixel limitrofi, fa il resto.
Per evitarlo, e sarebbe la soluzione, impastate l'immagine in un unico livello.
A quel punto, in riduzione, otterrete quello dell'immagine sopra.
 
   

 
 
 
riflessione 1

Ora non so bene come sia, ma se ho pensato di partire da un disegno base cosi' minuscolo dovevo essere fuori del tutto. Non so neppure se in queste pagine qualche volta ho parlato del problema della riduzione, nel senso che è sempre meglio ridurre anzichè ingrandire (a parte i casi estremi, in quanto obbligati) poichè ad ingrandire si aumenta l'antialiasing in modo spropositato, e se avete pazienza alla fine delle riflessioni ve ne mostro un esempio.

Quindi il succo della riflessione è: partite sempre un po' piu' grandi (*) di quanto pensate sia la dimensione giusta, che a ridurre si fa presto. Certo, costa di più in termini di occupazione e di prestazione del piccì, ma ormai la memory te la tirano dietro e per la mancanza di spazio su disco si rimedia con accorgimenti esterni, vero?

(*) Però c'è un però, da starci attenti: se nel file ci sono livelli con opzioni di fusione è probabile che la modifica delle dimensioni influenzi, modificandoli, tutti gli effetti.
Quindi, prima di modificare le dimensioni di un file è bene (a parte farsene una copia, che si sa mai) congelare tutti i livelli con opzioni di fusione.
Per farlo basta creare un nuovo livelli vuoto (= trasparente) collegarlo al livello che si intende congelare ed unire il tutto in un unico livello. Poi, se è necessario, risistemare la definizione dello stile del livello che l'operazione ha riportato a "normale" ed a voi magari serve come "luce soffusa" o altro.

 
  riflessione 2

Il sistema più spiccio per ingrandire delle linee consiste nel catturarle (usando la bacchetta magica con una tolleranza decente, sul 30-40%) poi aumentare la selezione di alcuni pixel, e quindi riempire la selezione, in un nuovo livello, con il colore originale delle linee, nel mio caso di bianco.

Il sistema brutale è quello di selezionare il fondo (visto che è di colore unito) sempre con la bacchetta magica, poi selezionare: seleziona > simile, sul menù in alto, invertire la selezione e riempire, sempre su un nuovo livello, del colore previsto.

In genere non funziona mai bene. Quindi partiamo dal sistema più efficace.

 
 
  fase 2 Ingrandisco l'immagine.
Di brutto, diciamo più del doppio (io l'ho portata a 1200 x quel che viene)
Succede quello che vi dicevo nella riflessione 1:
 
   

 
 
  fase 3
Bacchetta magica. Definisco una tolleranza del 40% (sotto al menù un alto)
Clicco su una linea a caso.
E succede che in selezione finisce una parte del disegno. Quella nella quale la linea non è interrotta.
 
   

 
 
  fase 4 Poco male, era prevedibile.
Sempre senza togliere la selezione vado sul menù in alto:
Selezione > simile.
E tutte le linee bianche vengono acquisite in selezione.
 
   

 
 
  fase 5 Ora è tutto in cattura (uso cattura a volte al posto di selezione, ma il significato è lo stesso).

Aumento la selezione di un pixel: menù > selezione > modifica > espandi
sul pop up scrivo il numero di pixel.
 
   

 
 
  fase 6 Creo un nuovo livello (potrei anche non farlo, ma mi serve per retrocedere in fretta in caso di errori).
Lo riempio di bianco, riempio la selezione, ovviamente.
 
   

 
 
  fase 7

Ora proviamo la riduzione. 170 x quel che viene:

 
   

 
 
  fase end Ora se mi dite che le linee non si vedono vi fornisco il link di un buon oculista, con ottico annesso.
Annesso e non concesso, ovviamente, che vi tocca farla altrove :)
 

fine della guida

 
 


Non ho Copyright © poichè non so l'inglese. Il sito è fatto da nebbiaenuvole.com Tutti i diritti sono diritti, che se fossero storti ....
Marchi registrati e segni distintivi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
 
Creative Commons License