nebbiaenuvole
guide animazione 2D Photoshop, ImageReady, Swish Max
 
effetto pioggia
___________________
 

 

TEMPORALE (effetto pioggia)

Sulla rete lo chiamano effetto pioggia.
Mai pioggia ad effetto, chissà perchè.

Beh, in un posto che si chiama nebbia e nuvole, prima o poi un bel temporalone c'era da aspettarselo, neh? (Qui i nuvoloni sono irlandesi).

Non so se riesco a spiegare anche come fare le persone che corrono, mi ci vorrebbe troppo tempo, e poi non sono essenziali ai fini del temporale. Che potete usare anche altrove, in caso di siccità.
La maggior parte del lavoro è comunque stata fatta su Photoshop, con lo scontorno e con il livello di pioggia.


In alto c'è il risultato finale.
Mentre il filmato si carica avete tutto il tempo di leggere il resto qui sotto, se volete far piovere.

Sotto c'è l'immagine di partenza. Il cielo è stato aggiunto in Photoshop.

L'immagine l'ho prelevata dalla sezione foto-ricordo (una versione morigerata di Photo-Rinco)
che fra un pochetto dovrebbe essere pronta nella nuova versione grafica del posto.
Che se non ve ne siete accorti, ho fatto delle modifiche, messo la marmitta truccata, truccato anche il motore, insomma m'ero stufato dei tasti tipo bottone del citofono.

E per farlo c'è un tutorial (guida, spiegone) che trovate col link qui sotto:

 
     
 
Tutorial on line
 
     
       
Scontorno
 
     
1
   

E dato che a far le cose in fila tutti bravi, io parto dalla fine.
Qui sotto si vede l'effetto pioggia (lo chiamo così solo per via delle chìuords)

Photoshop
   


 
2
    Ora vediamo come si fa.
Ci saranno un tremila indicazioni sul web e questa è la tremilaeuno.
Queste operazioni sono ripetitive, quindi ci metto un segnalino, tanto per poterle rifare da capo.

Creo un nuovo livello, di colore nero.

Disturbiamo il livello:
Filtro > Disturbo > Aggiungi disturbo
I parametri che ho usato sono quelli di default (100% - Gaussiana - Monocromatico)

Lo sfochiamo di corsa:
Filtro > Sfocatura > Effetto movimento
con i parametri - Distanza un 20 pixel - Angolo 60-65%, se volete la pioggia un po' di traverso.
 
   

 
3
    Nelle opzioni di livello (La scritta nel menù a comparsa, accanto all'opacità) scelgo
Luce soffusa (Soft light, per gli italiani)
L'opacità io l'ho messa all'80%, ma qui va proprio a gusti.
 
   

 
4
    Con un solo livello l'effetto pioggia lo si vede, ma va bene per ritoccare una foto, non per un'animazione.

Però Photoshop lavora in uno strano modo.
Il filtro "disturbo" disturba in modo casuale (random per i raffinati).
Il che significa che prima che ne venga fuori un'altro uguale, uno ci passa la vita a disturbare i livelli. E questo è un grosso vantaggio, per l'animazione.

Significa semplicemente che basta ripetere tutti i passaggi, dall'1 al 4, per ottenere dei "veletti" di pioggia diversi. Che, visualizzati uno alla volta, simulano un movimento, che noi percepiamo dall'alto verso il basso.
 
       
5
    Quindi facciamo la prova dell'effetto pioggia.
di livelli di "pioggia" ne ho fatti 4, ripetendo i passaggi dal punto 1 al punto 4.
Poi Su ImageReady ho reso visibile un livello "pioggia" alla volta.
Il tempo sempre di 0,0 secondi.

ImageReady
   

 
6
    Sistema che uno i fulmini se li fa

Un bell'effetto pioggia senza i fulmini mi sembra un po' scarso.
E facciamo i fulmini. Ci sono 2 sistemi: uno se li fa, l'altro se li copia.


Creo un nuovo livello, di colore nero (mi serve solo per vedere, poi vediamo se tenerlo o no).
Mi creo un nuovo livello, trasparente.
Seleziono lo strumento pennello, lo regolo sul 5 pixel, opacità 50% , flusso 50%.

Traccio un po' di linee ondulate, tipo queste qui sotto.
Photoshop
   

 
7
    Se il risultato è un po' "leggero", poco opaco, basta duplicare il livello, collegarlo al precedente ed unirli.

Aumento la dimensione del pennello e ripasso il corpo centrale del fulmine, più o meno così.
Se ho paura di sbagliare, faccio una copia del fulmine "sottile" e lavoro su di quella, cosi' posso sempre ripartire
 
   

 
8
    Non occorre molta precisione, tanto il risultato sarà "variabile". Poi sempre di un fulmine si tratta. Veloce come un lampo, e chi lo nota?

Duplico il livello e lo sfoco di un 5%
 
   

 
9
    Seleziono la trasparenza di livello del fulmine non sfocato (il secondo, per intenderci, quello più spesso)

Seleziono il livello sfocato, copio e incollo.

Questo il nuovo livello, che già è un bel lampo.
 
   

 
10
    Faccio l'operazione inversa: Seleziono la trasparenza di livello del fulmine sfocato,
seleziono il livello del fulmine "spesso" non sfocato, copio ed incollo.

Se guardo ora i 4 livelli: Fulmine di base (spesso), fulmine sfocato, e i nuovi due livelli appena fatti, dovrei
vedere una cosa come quella sotto.
Se il tutto è poco "carico", duplico i due livelli derivanti dal copia e incolla.
 
   

 
11
   

Quando sono soddisfatto, unisco i livelli e li collego, così ho il primo fulmine.
Riduco il livello alle dimensione che mi serve e lo posiziono fra le nuvole.

12
   

Sistema che uno i fulmini se li copia

Cercatevi una bella foto di fulmini. (sul ueb ce ne sono un'infinità)

Con la bacchetta magica selezionate il fulmine
(dovrebbe essere facile, in genere sono chiarissimi su un fondo scurissimo)
Copiate ed incollate, sul file della pioggia.

Facile far fulmini facili, si?

 
13
    Sistema che uno i fulmini se li usa

La parte che non ho spiegato.
Faccio una copia del fulmine e la riduco di un 70%. La sistemo sulla"radice alta" del fulmine grande. Questo mi serve come primo fotogramma, quando il fulmine appare.

Creo un nuovo livello, col lazo poligonale traccio, in modo grossolano, il perimetro del fulmine, ma tipo patata, non tipo radice, ok? Lo riempio di bianco e lo sfoco parecchio. Mi serve per l'alone di luce attorno al fulmine quando è alla massima (la seconda) grandezza.

Poi, al di sotto dei livelli "effetto pioggia" creo un livello e lo riempio di bianco. Gli dò opacità
sul 20-30%. Mi serve per schiarire la scena: il fulmine illumina anche la notte, figuriamoci il tardo pomeriggio
 
   

 
14
    Spiegazione dei fotogrammi:

Nel primo non capita nulla (a parte l'effetto pioggia).

Nel secondo appaiono:
il fulmine piccolo, ma con opacità dell'80% - L'alone (opacità 20%) - Il livello bianco, con opacità 15%


Nel terzo appaiono:
Il fulmine grande (100%) - L'alone (80%) - Il livello bianco (30%)

Nel quarto appare solo Il fulmine piccolo (50%)

Dimenticavo un particolare.
Se notate, all'inizio, prima della pioggia, la scena diventa un poco più buia.
Anche qui è solo un livello riempito di nero, messo al di sotto dei livelli pioggia, opaco al 20%.
Nei primi fotogrammi è invisibile, poi lo regolo in opacità dal 5 al 20% in alcuni fotogrammi.
Solo da provare, poi ciascuno fa scendere il buio a suo piacere.

L'altro fulmine è la copia del primo, ma ribaltata in orizzontale.


Mi pare sia tutto (a parte la bandiera ed i turisti, ma quella è un'altra storia, pure superflua).
ImageReady
       
   

Dovrei sprecare un po' di righe per le key-words, tipo pioggia, fulmini, saette, temporale, insomma un po' di roba che abbia attinenza con la pioggia. Solo che non riesco a costruire una frase ad effetto, manco ad effetto pioggia. Quindi rinuncio e spero che googol sia generoso e non trascuri di linkare questa pagina.


fine della guida

 
 


Non ho Copyright © poichè non so l'inglese. Il sito è fatto da nebbiaenuvole.com Tutti i diritti sono diritti, che se fossero storti ....
Marchi registrati e segni distintivi sono di proprietà dei rispettivi titolari.
 
Creative Commons License